• Luglio 1, 2020

Case study – Giunti antisismici

Case study – Giunti antisismici

Case study – Giunti antisismici 500 450 Eurotis

Case study - Giunti antisismici con tubazioni CSST Eurotis.

Quando si parla di sicurezza antisismica si deve ovviamente considerare il pericolo rappresentato dal cedimento della struttura ma si deve considerare anche il pericolo dato dall’eventuale danneggiamento degli impianti gas che, in alcuni casi, può diventare estremamente pericoloso.

Gli impianti a gas, come indicato nel NTC (DM 17/01/2018) – Aggiornamento delle norme tecniche per le costruzioni – devono prevedere l’utilizzo di dispositivi e materiali antisismici che possano sopportare senza rotture il massimo spostamento previsto in sede di progetto per effetto dell’azione sismica.

Ne è ben a conoscenza il progettista Ing. Raffaele Gramazio che ha scelto le tubazioni formabili CSST Eurotis e ha progettato, insieme ai nostri tecnici, dei giunti antisismici per impianti gas. I quali, in caso di evento sismico, consentono uno spostamento massimo di 10 cm sui tre assi.

I giunti, realizzati con tubazioni formabili in acciaio inox CSST DN32 Linea Eurogas, fungono da collegamento tra i due rami dell’impianto gas, costituiti da 13 linee di un nuovo palazzo residenziale in costruzione nella città di Napoli.

SCHEDA LAVORI

Referenza: Palazzina residenziale

Località: Napoli

Anno: 2020

Tipologia: Nuova costruzione

Ambito: Residenziale

Progettazione: Ing Raffaele Gramazio

Installazione:  MAR.IMP. Spa

Installazione dei giunti antisismici Eurotis in corso d’opera.