• Luglio 6, 2020

SICUREZZA GAS – Domande e risposte

SICUREZZA GAS – Domande e risposte

SICUREZZA GAS – Domande e risposte 500 450 Eurotis

Durante i nostri webinar dedicati ai più importanti temi tecnico-normativi degli impianti a gas, installatori, progettisti, tecnici e professionisti ci hanno fatto moltissime domande. Abbiamo deciso di raccoglierne alcune qui:

Cosa significa l’acronimo di PLT-CSST?

PLT è l’acronimo di “Pliable Tubing” cioè “tubo formabile”; CSST è l’acronimo di “Corrugated Stainless Steel Tubing” cioè tubo corrugato in acciaio inossidabile.

Si può installare una tubazione PLT-CSST sotto traccia all’interno di un ambiente con pericolo d’incendio?

La normativa UNI 7129:2015 PARTE 1 al par. 4.6.3 Attraversamento dei vani od ambienti classificati con pericolo d’incendio. Al sottoparagrafo 4.6.3.3 – Attraversamento con tubazioni PLT-CSST – specifica che : “la tubazione PLT-CSST sia posata direttamente sotto traccia, purché la tubazione non presenti giunzioni (raccordi) di alcun tipo”.

Per gli allacciamenti cucina fissa sono consentiti solo i tubi PLT-CSST e in rame?

Citiamo testualmente quanto riportato dalla norma UNI7129-1:2015 par. 6.1: COLLEGAMENTO DEGLI APPARECCHI ALLA TUBAZIONE COSTITUENTE LA PARTE FISSA DELL’IMPIANTO INTERNO: Nel caso di apparecchi fissi o ad incasso se la distanza tra il rubinetto di intercettazione e il piano cottura è maggiore di 2000 mm. si possono utilizzare tubazioni PLT-CSST o rame. Se la distanza è inferiore ai due metri si possono anche usare tubi flessibili a norma UNI 11353 o tubi flessibili a norma UNI EN 14800 o tubi flessibili non metallici a norma UNI7140 tipo B e tipo C.

Che tipo di tubazioni si devono usare per allacciamenti a cucine mobili?

Allacciamenti ad apparecchi di tipo mobile devono essere eseguiti con tubi flessibili non metallici a norma UNI7140 tipo A1, A2, B e tipo C con lunghezza massima pari a 2000mm, corredati di indicazione di durabilità fornita dal fabbricante.

Le tubazioni PLT-CSST possono essere installate sottotraccia nel pavimento?

Come indicato dalla norma UNI7129-1:2015 par. 4.5.5: le tubazioni sotto traccia possono essere installate nelle strutture in muratura (nei pavimenti, nelle pareti perimetrali, nelle tramezza fisse, nei solai, ecc.) purchè siano posate con andamento rettilineo verticale ed orizzontale.
La posa delle tubazioni PLT-CSST è consentita sotto traccia nel pavimento senza necessariamente obbligo di essere inserite in una guaina. L’inserimento nella guaina avente diametro interno non minore di 10mm rispetto al diametro esterno della tubazione diventa obbligo se la tubazione viene inserita in pareti che contengono cavità (per esempio mattoni forati).

Che relazione c’è tra il diametro nominale del tubo PLT-CSST e la dimensione delle filettature?

I valori dimensionali delle tubazioni PLT-CSST sono definiti dalla norma UNI 15266 e devono essere conformi alla UNI EN ISO 10380.
La norma citata “nomina” le tubazioni PLT-CSST considerando il diametro interno del tubo e non il diametro esterno come avviene per quasi tutte le altre tipologie di tubazione.

Per esempio:

  • una tubazione DN12 PLT-CSST è un tubo che ha diametro interno 12mm. e diametro esterno circa 16mm quindi comunemente chiamato “da ½”;
  • una tubazione DN15 PLT-CSST è un tubo che ha diametro interno circa 16mm. e diametro esterno 20mm quindi comunemente chiamato “da ¾ ”.

Per curvare il tubo, in particolar modo se inguainato, esiste una curvatubi o una dima speciale?

Non abbiamo una curvatubi dedicata poiché il tubo PLT-CSST è una tubazione formabile a mano senza grossi sforzi e che non necessita di attrezzature. In generale le curvatubi presenti sul mercato possono essere usate anche per tubi PLT-CSST.

Ci sono rischi legati alla dilatazione termica del tubo? Bisogna prevedere raccordi speciali?

Le dilatazioni lineari termiche riferite a tubazioni PLT-CSST sono molto ridotte (soprattutto se paragonate a tubazioni plastiche), inoltre la struttura corrugata ne facilita l’assorbimento.

Lo stesso tubo e raccordo utilizzato per il gas lo posso usare per acqua e solare?

Secondo la norma UNI7129:2015 la tubazione PLT-CSST per utilizzo gas deve essere costituita da acciai AISI 316L ed il tubo PLT-CSST deve essere dotato di idoneo rivestimento protettivo (guaina gialla) in conformità alla UNI EN 15266.

Per impianti acqua e solare la tubazione PLT-CSST può essere in acciaio AISI 304 o 316L senza rivestimento protettivo.

Per quanto riguarda le varie famiglie di raccordi occorre differenziare tra gas e acqua non tanto per i metodi di giunzione quanto per la materia prima costituente la guarnizione utilizzata.