• Aprile 14, 2021

Novità – Giunti di compensazione per impianti acqua e gas

Novità – Giunti di compensazione per impianti acqua e gas

Novità – Giunti di compensazione per impianti acqua e gas 500 450 Eurotis

Giunti in acciaio corrugato formabile AISI 304 e AISI 316L studiati per compensare eventuali movimenti strutturali negli impianti gas ed acqua

Quando si parla di sicurezza antisismica si deve considerare il pericolo rappresentato dal cedimento della struttura ma si devono tenere presente anche le conseguenze e i pericoli provocati dal danneggiamento degli impianti. Questi ultimi hanno un comportamento più fragile rispetto alle strutture in cui sono inseriti: al termine di terremoti, servizi essenziali come l’acqua o le reti di adduzione gas risultano spesso gravemente compromessi.

L’affidabilità delle tubazioni è quindi di primaria importanza, ridurre al minimo le possibili criticità all’interno di un impianto è la prima regola di un’attenta progettazione, che deve tenere conto sia della resistenza degli impianti all’azione del sisma, sia della flessibilità che le reti impiantistiche devono garantire.

Le tubazioni Eurotis

Le tubazioni corrugate formabili in acciaio inox PLT-CSST di Eurotis sono in grado di assorbire oscillazioni o vibrazioni garantendo la tenuta. Rappresentano una valida soluzione per progettisti ed installatori che, oggi più che mai, devono progettare e realizzare impianti a norma antisismica.

Giunti di compensazione Eurotis

Eurotis propone una serie di giunti di compensazione a omega in acciaio inox AISI 304 e AISI 316L, dal DN15 al DN50, pronti all’installazione.

Sviluppo di giunti personalizzati

Eurotis offre anche un servizio di progettazione di giunti personalizzati a seconda delle diverse esigenze impiantistiche. Basterà infatti che il progettista o l’installatore fornisca le seguenti informazioni:

  • Dimensionamento delle tubazioni (DN);
  • Massimo movimento previsto sui 3 assi (normalmente di 10/15 cm);
  • Indicazione della forma (a omega Ω o S);
  • La filettatura in uscita.

L’ufficio tecnico di Eurotis provvederà quindi allo sviluppo della proposta, elaborando un progetto condiviso con il cliente, formulando un’offerta, fino a fornire in tempi rapidi i giunti richiesti.

Quadro normativo italiano

Materiali idonei
Gli impianti a gas, come indicato nel NTC (DM 17/01/2018) – Aggiornamento delle norme tecniche per le costruzioni – devono prevedere l’utilizzo di dispositivi e materiali antisismici che possano sopportare senza rotture il massimo spostamento previsto in sede di progetto per effetto dell’azione sismica. In merito ai materiali, è possibile utilizzare le tubazioni formabili in acciaio inox PLT-CSST, le quali sono in grado di assorbire le sollecitazioni sismiche senza comprometterne la tenuta.

Le responsabilità
In base alle NTC 2018 le conseguenze di un sisma coinvolgono sia il progettista, sia l’installatore, che è responsabile della progettazione antisismica degli elementi di alimentazione e collegamento. Al paragrafo 7.2.4 si stabilisce che:

  • della progettazione antisismica degli impianti è responsabile il produttore;
  • l’installatore è responsabile della progettazione antisismica degli elementi di alimentazione e collegamento (staffaggi di tubazioni, canalizzazioni etc.)
  • il progettista strutturale è responsabile della progettazione antisismica degli orizzontamenti, delle tamponature e dei tramezzi a cui si ancorano gli impianti.

Tubazioni sismicamente testate

Le tubazioni formabili in acciaio inox PLT-CSST di Eurotis sono sismicamente testate. I test effettuati dal laboratorio specializzato ISMES / DIVEN LAP di CESI S.p.A hanno dimostrato l’affidabilità dei sistemi Eurotis anche in situazioni estreme quali un sisma. Le prove sono state effettuate tenendo anche conto dei requisiti degli Euro-codici europei (in particolare l’Euro-codice 8 relativo alla resistenza ai terremoti) e delle norme “NTC 2008” elaborate dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, approvate con Decreto 14/01/2008 del Ministero delle Infrastrutture e pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale num.29 del 04/02/2008.