Articoli taggati :

casestudy

Case study: riqualificazione impianto adduzione gas metano 500 450 Eurotis

Case study: riqualificazione impianto adduzione gas metano

Riqualificazione impianto adduzione gas metano in un condominio situato a Milano.

A Milano, in un condominio residenziale, la committenza aveva la necessità di sostituire le tratte di tubazione gas metano dai contatori fino agli stacchi di colonna.

Nello specifico, l’intervento ha riguardato il ripristino delle tratte di linee gas orizzontali precedentemente installate con tubazione in ferro zincato (barre da 5 metri con giunzioni filettate contro tubate). La sostituzione si è resa necessaria in quanto le tubazioni zincate presentavano notevoli segni di usura e corrosione.

Per il lavoro sono state utilizzate le tubazioni corrugate formabili in acciaio inox AISI 316L EUROGAS DN 40 da 30 metri e il sistema di giunzione a cartellare XL, con dadi, giunti e nippli DN40.

A.G. Termoidraulica SRL, la ditta termoidraulica incaricata dell’installazione, ha dichiarato: “Il sistema Eurotis ci ha consentito di realizzare ex novo la serie di tubazioni a pavimento nonostante la scarsa quota disponibile per l’alloggiamento delle tubazioni. L’esecuzione è stata rapida grazie alla lunghezza dei rotoli e alla praticità del sistema cartellare.”

I vantaggi riscontrati
  • Trasporto e posa agevole: le tubazioni Eurotis sono fornite in rotoli.
  • Taglio delle tubazioni estremamente semplice: il taglio è stato eseguito con un semplice tagliatubi.
  • Curve manuali, senza attrezzature, assicurando così una posa semplice e sicura anche in ambienti poco agevoli o attraverso percorsi non lineari.
  • Installazione sotto-traccia di intere tratte continue di tubazioni CSST senza giunzioni.: l’utilizzo di altre tipologie di tubazioni, fornite in barre, avrebbe previsto l’installazione di raccordi di giunzione e relativi pozzetti di ispezione lungo il vialetto di ingresso del condominio.
  • Realizzazione della flangia sulla tubazione a regola d’arte grazie all’attrezzo semi-automatico di flangiatura XL ADAPTOR.
  • Tempi di posa sono stati ridotti dell’80%: rispetto all’uso di materiali tradizionali, con un ulteriore importante abbattimento dei costi grazie alla mancanza di raccordi lungo le tratte.
SCHEDA LAVORI

Referenza: Condominio

Località: Milano

Anno: 2023

Tipologia: Riqualificazione linee gas metano orizzontali

Ambito: Residenziale

Progettazione e installazione: A.G. Termoidraulica Srl

Rivenditore che ha fornito il materiale: Idras di Brignano Gera d’Adda

Iscriviti alla newsletter di Eurotis
Riceverai approfondimenti su prodotti, normative, novità ed eventi
Impianti gas extradomestici a norma UNI 11528:2022? Scegli Eurotis! 500 450 Eurotis

Impianti gas extradomestici a norma UNI 11528:2022? Scegli Eurotis!

Quali tubazioni si possono utilizzare per realizzare impianti gas civili extradomestici?
Quali sono le modalità di installazione consentite e vietate?
Scoprilo con Eurotis!

Campi di applicazione

Il 13 Ottobre 2022 è entrata in vigore la nuova UNI 11528, la norma, sviluppata dalla commissione tecnica del CIG – Comitato Italiano Gas, fornisce i criteri per la progettazione, l’installazione e la messa in servizio degli impianti civili extradomestici a gas della 1a, 2a e 3a famiglia, con pressione non maggiore di 0,5 bar asserviti ad apparecchi singoli aventi portata termica nominale maggiore di 35 kW, nonché alla installazione di apparecchi installati in batteria o in cascata qualora la portata termica complessiva risulti maggiore di 35 kW. La UNI 11528 si applica anche ai rifacimenti di impianti civili extradomestici o parte di essi mentre non si applica agli impianti a gas realizzati specificatamente per essere inseriti in cicli di lavorazione industriale e a quelli trattati dalla UNI 8723 (ospitalità professionale).

La nuova edizione 2022 si inserisce in un quadro legislativo ormai consolidato che assegna al corpo nazione dei Vigili del Fuoco la regolamentazione di tutti gli aspetti connessi con il luogo di installazione degli apparecchi quali le caratteristiche antincendio delle strutture, i criteri di aerazione dei locali, le modalità di accesso, i dispositivi di sicurezza e la segnaletica di sicurezza, mentre affida alla normazione tecnica il compito di individuare i criteri di progettazione, installazione e messa dell’impianto interno, dello scarico dei prodotti di combustione e della condensa.

La norma UNI 11528 descrive puntualmente tali aspetti fornendo al progettista ed all’installatore tutte le indicazioni necessarie per la realizzazione dell’impianto secondo la regola dell’arte in conformità al DM 37/08.

Quali tubazioni gas si possono utilizzare per realizzare impianti gas civili extradomestici?

Come indicato nel paragrafo 5.3.2 “Materiali per tubazioni che costituiscono la parte fissa degli impianti gas”, la UNI 11528 indica che i materiali utilizzabili per la realizzazione degli impianti a gas devono essere: adatti allo scopo e conformi alle specifiche norme di prodotto e integri, privi di danni visibili cagionati da trasporto, stoccaggio o da particolari eventi.
Nello specifico, le tubazioni che costituiscono la parte fissa degli impianti possono essere di:

Modalità di posa tubi gas consentite e vietate

Come per la UNI 7129:2015 le tubazioni CSST posso essere installate sotto-traccia a condizione che vengano posate solo all’interno dei locali da servire.

Le tubazioni CSST sotto-traccia possono essere installate:

  • nelle strutture in muratura (pavimenti, solai, pareti perimetrali, tramezze fisse, ecc) purché siano posate con andamento rettilineo verticale ed orizzontale.
  • parallele agli spigoli, ad una distanza non maggiore di 200 mm dagli spigoli stessi.
  • l’intera tubazione deve essere annegata direttamente in malta e cemento.

Non possono invece essere installate sotto-traccia:

  • nei locali costituenti le parti comuni dell’edificio, ad esclusione dei locali di installazione dell’apparecchio (par.5.4.2)
  • con posa diagonale e/o obliqua (par.5.4.2)
  • nelle parti esterne dell’edificio sia nelle parti ad uso o accesso comune di un edificio (par.5.4.2)

Altro aspetto molto importante legato ai divieti è indicato al par.5.4.2. La norma infatti vieta l’uso di raccordi/componenti diversi da quelli forniti o dichiarati compatibili dal fabbricante.

All’interno degli edifici, oltre alla posa sotto-traccia, sono consentite le installazioni:

  • a vista (par.5.5.2);
  • in canaletta (par.5.5.3);
  • all’interno di appositi alloggiamenti antincendio (par.5.5.5)
  • in guaina d’acciaio o controtubo (par.5.5.6)

Mentre all’esterno:

  • interrate (par.5.5.1);
  • in canaletta (par.5.5.3);
  • in cunicolo sotterraneo (par.5.5.4);
  • all’interno di appositi alloggiamenti antincendio (par.5.5.5)
  • in guaina (par.5.5.6)

Riassumendo, le tubazioni CSST di Eurotis possono essere installate come indicato nella seguente tabella.

Quali sono gli altri divieti?

Ad esempio, è vietata l’installazione di tubazioni a vista all’interno degli edifici in locali diversi dal locale di installazione degli apparecchi; tale divieto non si applica all’interno di locali disimpegno e nei filtri a prova di fumo purché gli attraversamenti non compromettano la compartimentazione.

Quali sistemi Eurotis posso utilizzare?

L’articolo proposto ha come obiettivo quello di fornire un’introduzione alla norma descrivendone gli aspetti più importanti. Tenuto conto della complessità e dell’importanza del rispetto delle normative, si rimanda al testo integrale della UNI 11528:2022

Iscriviti alla newsletter di Eurotis
Riceverai approfondimenti su prodotti, normative, novità ed eventi
Case study: riqualificazione linee gas supercondominio 500 450 Eurotis

Case study: riqualificazione linee gas supercondominio

Riqualificazione energetica impianti gas metano
in un condominio situato a Bergamo

L’intervento ha visto coinvolto un condominio composto da 189 unità abitative suddivise in 7 scale.
L’esigenza del progettista era quella di riqualificare le linee di adduzione gas metano, dal locale contatori fino al singolo appartamento dotato di caldaia autonoma esterna sul balcone.

Nell’ottica di assicurare un risultato che coniugasse sicurezza e facilità di installazione, il progettista ha deciso di avvalersi delle tubazioni corrugate formabili in acciaio inox CSST AISI 316L EUROGAS e del sistema a pressare ePRESS Technology.

Al termine dei lavori è prevista complessivamente l’installazione di 6.200 metri di tubo EUROGAS DN 25 e 380 raccordi ePRESS Technology. Quest’ultimi utilizzati quasi esclusivamente per i collegamenti ai componenti (contatore, caldaie).

I vantaggi riscontrati
  • Trasporto e posa agevole: le tubazioni Eurotis sono fornite in rotoli.
  • Taglio delle tubazioni estremamente semplice: il taglio è stato eseguito con un semplice tagliatubi.
  • Curve manuali, senza attrezzature, assicurando così una posa semplice e sicura anche in ambienti poco agevoli o attraverso percorsi non lineari.
  • Solo 2 raccordi ePRESS per linea, uno per il collegamento al contatore e uno alla caldaia: sono state installate intere tratte continue di tubazioni CSST senza giunzioni.
  • Le tubazioni attraversano facilmente i passaggi tecnici, “tirate da sopra” mentre dal basso l’operatore accompagna la salita.
  • Gli impianti sono stati realizzati nel completo rispetto degli standard normativi vigenti: ad esempio, nelle parti comuni, il tubo è stato contro-tubato e dotato di distanziatori per il sostegno ed il centraggio.
  • Tempi di posa sono stati ridotti dell’80%: rispetto all’uso di materiali tradizionali, con un ulteriore importante abbattimento dei costi grazie alla mancanza di raccordi lungo le tratte.
SCHEDA LAVORI

Referenza: Supercondominio

Località: Bergamo

Anno: 2023

Tipologia: Riqualificazione energetica – impianto di distribuzione gas post-contatore

Ambito: Residenziale

Iscriviti alla newsletter di Eurotis
Riceverai approfondimenti su prodotti, normative, novità ed eventi
Case study: riqualificazione degli impianti gas e acqua sanitaria 500 450 Eurotis

Case study: riqualificazione degli impianti gas e acqua sanitaria

Predisposizione di 10 circuiti acqua e 10 circuiti gas metano post-contatore in vano scale condominiale.

La riqualificazione energetica comporta la necessità di integrare l’edificio esistente con l’installazione di nuovi impianti.

È la sfida a cui si è trovato di fronte l’installatore Giuseppe Secco, impegnato nella riqualificazione di un impianto di distribuzione gas post-contatore e adduzione acqua sanitaria per diverse unità abitative situate in una palazzina di Padova.

L’impianto composto da 10 circuiti acqua e 10 circuiti gas metano è stato realizzato con singole tratte parallele che dal vano tecnico raggiungono i singoli appartamenti.

Il progetto ha previsto l’impiego delle tubazioni corrugate formabili CSST EUROWATER e EUROGAS DN 20 senza l’utilizzo di raccordi curvi lungo le linee. I raccordi a pressare ePRESS Technology (a passaggio totale) sono stati infatti utilizzati solo per i collegamenti nel vano tecnico e alle utenze abitative, sfruttando al massimo le caratteristiche di formabilità del tubo Eurotis.

“Le tubazioni CSST e il sistema a pressare si sono dimostrati dei prodotti molto validi e mi hanno permesso di realizzare il lavoro in tempi rapidi” dichiara il Sig. Giuseppe Secco, il quale specifica anche che “In fase di installazione non ho riscontrato alcun tipo di problema, anzi, la piegatura manuale del tubo e l’assenza di giunzioni hanno facilitato molto la posa dell’impianto in un ambiente poco agevole e attraverso percorsi non lineari.”

SCHEDA LAVORI

Referenza: Palazzina residenziale

Località: Padova

Anno: 2022

Tipologia: Riqualificazione energetica – impianto di distribuzione gas post-contatore e adduzione acqua sanitaria

Ambito: Residenziale

Progettazione e installazione: Giuseppe Secco Impianti Termotecnici

Rivenditore che ha fornito il materiale: Idroven Srl

È fondamentale evidenziare che il DN (diametro nominale) dei tubi Eurotis CSST in acciaio inox è riferito al diametro medio interno. Così è stabilito dalle normative internazionali. Il DN 20 Eurotis utilizzato in questa installazione garantisce un passaggio equivalente ad 1” (un pollice). Lo stesso impianto se realizzato con materiali “tradizionali”, dove il DN è invece la misura esterna, avrebbe richiesto tubazioni con diametri maggiori.

Il vantaggio più importante resta comunque, come poc’anzi illustrato, l’incredibile facilità di posa senza l’impiego di raccordi lungo il tragitto delle tubazioni. In questa tipologia di impianto i tempi di realizzazione sono stati ridotti di oltre l’80% rispetto all’installazione con altri materiali tradizionali. Le tubazioni e il sistema a pressare Eurotis si sono dimostrati la soluzione ideale anche per interventi di ristrutturazione e riqualificazione di impianti esistenti.

Iscriviti alla newsletter di Eurotis
Riceverai approfondimenti su prodotti, normative, novità ed eventi
Case study: impianto ibrido con pompa di calore e sistemi Eurotis 500 450 Eurotis

Case study: impianto ibrido con pompa di calore e sistemi Eurotis

Installazione di un impianto ibrido con pompa di calore e sistemi CSST Eurotis.

L’utilizzo dei sistemi Eurotis ha permesso di realizzare facilmente un impianto di riscaldamento e produzione acqua sanitaria a basso impatto inquinante, rispettando i massimi requisiti di sicurezza.

 

Il sistema ibrido con pompa di calore

All’interno di una villa residenziale in provincia di Perugia, è stato infatti realizzato un impianto ibrido composto da:

  • pompa di calore
  • pannelli solari termici
  • pannelli fotovoltaici
  • accumulo inerziale
  • caldaia a Gpl di emergenza

L’obiettivo era quello di riscaldare la villa, produrre acqua calda sanitaria e, dalla primavera all’autunno, riscaldare anche la piscina esterna. La progettazione e l’installazione è stata realizzata dalla Iwt Progettazione e Impianti S.R.L. che, per i collegamenti tra i diversi componenti, ha utilizzato i nostri tubi in acciaio corrugato CSST e il nostro sistema di giunzione a cartellare.

 

I prodotti Eurotis utilizzati

L’impianto è stato realizzato con:

  • Tubi in acciaio corrugato EUROWATER fino al DN 50 (2” ½)
  • Tubi in acciaio corrugato EUROSOLAR linea Solar Thin Power DN 25
  • Sistema a cartellare fino al DN 50 (2” ½)

Le tubazioni sono state isolate a regola d’arte e protette contro gli agenti esterni.

 

Le soluzioni Eurotis per i collegamenti alle pompe di calore

In questo caso, l’elevata efficienza dei componenti, delle tubazioni e l’utilizzo di fonti rinnovabili come l’energia solare, hanno permesso di realizzare un impianto volto a ridurre i consumi energetici, offrendo notevoli benefici sia per l’utente finale che per l’ambiente.
La sostenibilità ambientale e la necessità di sfruttare fonti di energia alternative è sempre più necessaria e i tubi Eurotis si dimostrano una soluzione ottimale anche per i collegamenti tra una pompa di calore esterna e un edificio residenziale.

Per maggiori informazioni scopri la nostra gamma di tubi corrugati formabili in acciaio CSST e il nostro sistema a cartellare XL 

SCHEDA LAVORI

Referenza: Villa singola residenziale

Località: Perugia

Anno: 2021

Tipologia: Impianto ibrido con pompa di calore e solare termico

Ambito: Residenziale

Progettazione e installazione: Iwt Progettazione E Impianti S.R.L.

Iscriviti alla newsletter di Eurotis
Riceverai approfondimenti su prodotti, normative, novità ed eventi
Le soluzioni Eurotis per i collegamenti alle pompe di calore 500 450 Eurotis

Le soluzioni Eurotis per i collegamenti alle pompe di calore

Le pompe di calore rappresentano oggi la tecnologia più innovativa ed evoluta per il riscaldamento, il raffrescamento e la produzione di acqua calda sanitaria negli edifici.
Sono macchine che utilizzano fonti ecosostenibili e rinnovabili, come l’aria, l’acqua e il sottosuolo, minimizzando i consumi di energia anche a vantaggio dell’ambiente.
La sostenibilità ambientale e la necessità di sfruttare fonti di energia alternative sono oggi sempre più necessari. Inoltre, le agevolazioni fiscali (Superbonus 110% ed Ecobonus 65%, Conto Termico 2.0) promosse dal Decreto Rilancio, hanno oltre modo incentivato l’acquisto e la relativa posa in opera di impianti idrotermosanitari con pompe di calore.

Le tubazioni Eurotis per i collegamenti alle pompe di calore

Per queste nuove tipologie di impianto, le tubazioni EUROWATER e il sistema di giunzione cartellare, si dimostrano soluzioni ottimali per installatori e progettisti che hanno la necessità di realizzare collegamenti tra i vari componenti di un impianto. Vediamo perché.

  • Le tubazioni e il sistema cartellare Eurotis sono disponibili fino al DN 50 (2” ½).
  • La formabilità consente una sagomatura manuale –  senza uso di attrezzi – con raggi di curvatura molto contenuti senza deformarne la sezione, garantendo così la corretta portata di funzionamento.
  • Offrono un’estrema velocità di posa nelle installazioni.
  • Offrono la sicurezza dell’utilizzo di un materiale resistente come l’acciaio inox, con uno spessore minimo di 0,3 mm.
Impianto integrato con pompa di calore e solare termico

Per aumentare ulteriormente l’efficienza dell’impianto con pompa di calore, è possibile integrare un impianto solare termico (vedi il case study). Sfruttando l’energia green e gratuita del sole si può infatti contribuire alla produzione di acqua calda per l’impianto di riscaldamento e/o di acqua calda sanitaria.

Anche in questo caso, Eurotis propone le proprie tubazioni, offrendo un’ampia gamma per impianti solari termici. I tubi EUROSOLAR e le linee SolarPRESSSolar Thin Power, offrono tutto quello che serve ad un installatore per un intervento agevole e garantiscono l’utilizzo di un prodotto dalle elevate caratteristiche tecniche:

  • Spessore acciaio inox min. 0,3 mm.
  • Ottima resistenza alle alte temperature e pressioni.
  • Massimo rendimento in fase di piegatura.
  • Isolamento in poliuretano flessibile a basso spessore, solo 8 mm rispetto ai tradizionali isolanti come EPDM ed NBR.

Grazie al basso spessore dell’isolamento, le tubazioni Eurotis sono idonee ad installazioni in vani tecnici ristretti e sotto-tegola. Inoltre, la versione binata è facilmente separabile in modo da agevolare la posa in opera delle linee all’esterno e all’interno degli ambienti.

 

Scegliere Eurotis significa quindi scegliere prodotti di qualità adatti anche alle nuove tipologie di impianti basati sull’utilizzo delle energie rinnovabili che consentono di ridurre i consumi energetici, offrendo notevoli benefici sia per l’utente finale che per l’ambiente.

Per maggiori informazioni scopri la nostra gamma di tubi corrugati formabili in acciaio CSST e il nostro sistema a cartellare XL 

Iscriviti alla newsletter di Eurotis
Riceverai approfondimenti su prodotti, normative, novità ed eventi
Case study: impianto solare-termico con sistema a cartellare XL 500 450 Eurotis

Case study: impianto solare-termico con sistema a cartellare XL

Installazione di un impianto solare-termico
centralizzato con il sistema a cartellare XL di Eurotis

In un cantiere di Modena, adibito alla costruzione di una palazzina residenziale, sono stati eseguiti i lavori per la realizzazione di un impianto solare-termico centralizzato per la produzione di acqua calda sanitaria.

I protagonisti di questo caso di successo sono LBS-TEC di Modena società specializzata in impianti, idraulici, termici, gas ed energie rinnovabili e la Unicom filiale di Modena che ha fornito il materiale.

LBS-TEC ha scelto di utilizzare le nostre tubazioni corrugate formabili CSST in acciaio inox EUROWATER DN32 e il nostro sistema a cartellare XL per la realizzazione dell’impianto e per il collegamento di ben 16 collettori solari verticali. La coibentazione è stata realizzata dall’installatore.

Per creare le cartellature su una tubazione DN32 il sig. Santoro della LBS-TEC ha utilizzato XL ADAPTOR, l’unico e brevettato attrezzo di flangiatura semi-automatica per tubazioni CSST, che gli ha permesso di realizzare agevolmente una flangia di qualità anche su una tubazione di grande diametro.

La tenuta meccanica tubo/raccordo è garantita dall’alta resistenza della flangia, dovuta alla compressione delle ultime due corrugazioni. In questo caso la tenuta idraulica è invece assicurata dalle guarnizioni piane in Klingersil resistenti a temperature operative continue di 250°C (liquidi) e 200°C (vapori). Eurotis dispone di un vasto assortimento di guarnizioni in EPDM e NBR.

Questa tipologia di installazione rappresenta un esempio concreto e reale delle potenzialità delle nostre tubazioni e dei nostri sistemi di giunzione anche nei grandi diametri. Eurotis offre un’ampia gamma di tubazioni per solare termico dal DN10 al DN25 ma, in caso di installazioni particolari in cui si necessiti di tubazioni più grandi (dal DN32 al DN50), la soluzione è semplice: tubazione EUROWATER, sistema a cartellare XL.

Eurotis, creatori di soluzioni!

SCHEDA LAVORI

Referenza: Palazzina residenziale

Località: Modena

Anno: 2021

Tipologia: Nuova costruzione – impianto solare-termico centralizzato per la produzione di acqua calda sanitaria

Ambito: Residenziale

Rivenditore che ha fornito il materiale: UNICOM Modena

Installazione: LBS TEC SRL

Iscriviti alla newsletter di Eurotis
Riceverai approfondimenti su prodotti, normative, novità ed eventi
Case study: centrale termica con tubazioni in acciaio inox CSST 500 450 Eurotis

Case study: centrale termica con tubazioni in acciaio inox CSST

Lo studio Iwt Progettazione E Impianti S.R.L. spiega perché ha scelto le tubazioni Eurotis per la realizzazione di nuova centrale termica all’interno di una villa singola in provincia di Perugia.

Le tubazioni corrugate formabili in acciaio inox CSST di Eurotis hanno rappresentato la soluzione ideale per lo studio Iwt Progettazione E Impianti S.R.L. impegnato nella realizzazione di una centrale termica all’interno di una villa singola situata a Umbertide in provincia di Perugia.

Utilizzando il sistema a cartellare Eurotis, nello specifico, tubazioni DN40, DN20 e DN15, lo studio ha realizzato un nuovo impianto caldo-freddo con pompa di calore e solare termico, con terminali a ventilconvettori e termoarredi nei bagni.

L’impianto è stato progettato inserendo un accumulo combinato, sul quale agiscono:

  • solare termico e pompa di calore nel funzionamento invernale, sia per l’impianto che per la produzione di acqua calda sanitaria;
  • solare termico e pompa di calore nel funzionamento estivo, per la sola produzione di acqua calda sanitaria.

 

“Il sistema Eurotis ci ha garantito di realizzare velocemente il lavoro, tra i vari vantaggi riscontrati segnaliamo la qualità dei materiali e l’affidabilità della tenuta idraulica” spiega Matteo Tufi, Tecnico Progettista della Iwt Progettazione E Impianti S.R.L. “Inoltre, le perdite di carico delle tubazioni si sono dimostrate ampiamente all’altezza delle potenzialità della pompa di calore, garantendone così la corretta portata di funzionamento”.

 

Cartellature fino al DN50 (2” 1/2)

Il sistema a cartellare Eurotis è adatto alla realizzazione di diverse tipologie di impianto gas o acqua, la nuova gamma di prodotti XL permette infatti realizzare cartellature di tubazioni CSST DN32 (1” 1/2), DN40 (2”) e DN50 (2” 1/2).

 

Acciaio inox formabile anche nei grandi diametri

La formabilità e la possibilità di eseguire curve senza utilizzo di raccordi a 90° e di attrezzature curva-tubi è garantita anche sulle tubazioni con grandi diametri, questo consente di risparmiare sui tempi di montaggio e sull’acquisto/utilizzo di giunzioni.

Il sistema rappresenta una soluzione ottimale per l’impiantistica civile ed industriale, utile in caso di nuovi impianti ma anche per interventi di manutenzione e rinnovamento degli impianti già esistenti, soprattutto per operazioni in spazi ridotti, garantendo un’installazione rapida, sicura e di qualità.

Per maggiori informazioni sul nostro sistema a cartellare XL clicca qui

SCHEDA LAVORI

Referenza: Villa singola

Località: Umbertide PG

Anno: 2021

Tipologia: Nuovo impianto – centrale termica con pompa di calore e solare termico

Ambito: Residenziale

Progettazione: Marco Tufi, Iwt Progettazione E Impianti S.R.L.

Installazione: Matteo Tufi, Iwt Progettazione E Impianti S.R.L.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti alla nostra newsletter, riceverai approfondimenti su prodotti, normative, novità ed eventi
Case study: impianto gas sotto pavimento con tubazioni EUROGAS 500 450 Eurotis

Case study: impianto gas sotto pavimento con tubazioni EUROGAS

Predisposizione di un impianto a gas domestico sotto pavimento con tubazioni formabili CSST Eurotis nel rispetto della normativa UNI 7129:2015

All’interno di un appartamento ad uso residenziale situato a Milano, si è reso necessario predisporre un nuovo impianto gas con posa sotto pavimento. La progettazione e l’installazione è stata realizzata da LantierImpianti SNC di Daniele Lantieri & C, installatore specializzato in impianti e manutenzione elettrica ed idraulica, civile ed industriale.

Nel rispetto delle indicazioni date dalla normativa UNI 7129:2015, all’interno della singola unità abitativa, le tubazioni CSST Eurotis sono state posate sotto traccia (nel pavimento prima della gettata di massetto), con andamento rettilineo orizzontale lungo le pareti perimetrali, ad una distanza non maggiore di 200 mm dagli spigoli.

In questo specifico caso, l’installatore ha scelto di utilizzare le TUBAZIONI CSST EUROGAS IN ACCIAIO INOX AISI 316L CON RIVESTIMENTO STELLARE. La norma, per questa tipologia di impianto, indica come idonee le nostre tubazioni EUROGAS e non obbliga l’uso del tubo CSST nella versione con guaina che invece è necessaria nelle istallazioni sottotraccia nei muri con presenza di cavità (ad esempio mattoni forati). La guaina, denominata “stellare”, protegge il tubo, lo mantiene centrato e impedisce eventuali infiltrazioni di gas nelle cavità della parete. Ricordiamo che la tubazione CSST inguainata è richiesta anche per installazioni interrate.

SCHEDA LAVORI

Referenza: Palazzina residenziale

Località: Milano

Anno: 2021

Tipologia: Nuova costruzione – impianto gas metano

Ambito: Residenziale

Progettazione: LantierImpianti SNC di Daniele Lantieri & C

Installazione: LantierImpianti SNC di Daniele Lantieri & C

Grazie alle caratteristiche di formabilità e resistenza delle tubazioni Eurotis, l’installatore, oltre a realizzare un impianto sicuro e in conformità alle norme vigenti, risparmia sui costi e tempi di installazione, poiché effettua manualmente curve e spostamenti e non utilizza raccordi a 90°.

Maggiori informazioni relative a questa tipologia di installazione sono consultabili sul nostro manuale gas o al seguente articolo: DAL CONTATORE AL PIANO COTTURA RISPETTANDO LE NORMATIVE.

Iscriviti alla newsletter di Eurotis
Riceverai approfondimenti su prodotti, normative, novità ed eventi
Case study – Giunti di compensazione 500 450 Eurotis

Case study – Giunti di compensazione

Case study - Giunti antisismici con tubazioni CSST Eurotis.

Quando si parla di sicurezza antisismica si deve ovviamente considerare il pericolo rappresentato dal cedimento della struttura ma si deve considerare anche il pericolo dato dall’eventuale danneggiamento degli impianti gas che, in alcuni casi, può diventare estremamente pericoloso.

Gli impianti a gas, come indicato nel NTC (DM 17/01/2018) – Aggiornamento delle norme tecniche per le costruzioni – devono prevedere l’utilizzo di dispositivi e materiali antisismici che possano sopportare senza rotture il massimo spostamento previsto in sede di progetto per effetto dell’azione sismica.

Ne è ben a conoscenza il progettista Ing. Raffaele Gramazio che ha scelto le tubazioni formabili CSST Eurotis e ha progettato, insieme ai nostri tecnici, dei giunti di compensazione per impianti gas. I quali, in caso di evento sismico, consentono uno spostamento massimo di 10 cm sui tre assi.

I giunti, realizzati con tubazioni formabili in acciaio inox CSST DN32 Linea Eurogas, fungono da collegamento tra i due rami dell’impianto gas, costituiti da 13 linee di un nuovo palazzo residenziale in costruzione nella città di Napoli.

SCHEDA LAVORI

Referenza: Palazzina residenziale

Località: Napoli

Anno: 2020

Tipologia: Nuova costruzione

Ambito: Residenziale

Progettazione: Ing Raffaele Gramazio

Installazione:  MAR.IMP. Spa

Installazione dei giunti di compensazione Eurotis in corso d’opera.

Iscriviti alla newsletter di Eurotis
Riceverai approfondimenti su prodotti, normative, novità ed eventi